Come si applica la sicurezza cantieri in Inghilterra


IN QUESTO ARTICOLO:


Safety_400x210.jpgInquadramento normativo della sicurezza cantieri in Gran Bretagna

La normativa britannica vigente in tema di sicurezza è definita dal documento “Construction (Design and Management) Regulations 2015 n.51 (CDM 2015)” entrato in vigore il 6 aprile 2015 che ha aggiornato e sostituito il precedente Construction (Design and Management) Regulations 2007 n.320 (CDM 2007)” che a sua volta ha sostituito le seguenti normative previgenti:

  • Construction (Design and Management) Regulations 1994
  • Construction (Design and Management) (Amendment) Regulations 2000
  • Construction (Health, Safety and Welfare) Regulations 1996 n.1592.

Tali normative derivano dal recepimento della direttiva 92/57/EEC.

Con l’entrata del CDM 2015, sono entrati in vigore trentanove cambiamenti.

 

Le linee guida “Managing health and safety in construction del 2015”

La normativa britannica prevede la pubblicazione delle norme (regulations) e la successiva diffusione del relativo ACOP (Approved Code Of Practice) con lo scopo di fornire un aiuto, in termini di chiarezza e comprensione del testo, ai destinatari dell’atto normativo. L’ACOP viene pubblicato direttamente dall’HSE (Health and Safety Executive) ovvero l’ente a cui sono attribuiti i controlli.

Con l’aggiornamento del 2015, l'HSE persegue lo scopo di semplificare i regolamenti e di renderli più chiari oltre che di facile comprensione. Tutto ciò perché è in gran parte rivolto a progetti di piccole e medie dimensioni che tendono ad utilizzare le piccole e medie imprese.

Health and Safety Executive è inoltre un osservatorio governativo indipendente sulla salute, la sicurezza sul lavoro e le malattie professionali. La linea guida applicativa emanata dal HSE relativa al CDM 2015 è il “Managing health and safety in construction (Design and Management) Regulations 2015”.

Nello specifico la linea guida è costituita da 5 Sezioni per un totale di 39 Capitoli, 5 Schede e 6 Appendici e ricalca in modo puntuale la struttura del CDM 2015.

 

Campo di applicazione del CDM 2015

Il CDM 2015 si applica ai Lavori di costruzione, ovvero alla realizzazione di qualsiasi edificio, opera di ingegneria civile o costruzione ingegneristica e include:

  • la costruzione, la modifica, la conversione, l'installazione, la messa in servizio, ristrutturazione, riparazione, manutenzione (incluse la pulizia che prevede l'uso di acqua o un abrasivo ad alta pressione, o l'uso di sostanze corrosive o tossiche), de-commissioning, demolizione o smantellamento di una struttura;
  • la preparazione di una struttura, compresa la liberazione del sito, l'esplorazione, la ricerca (ma non l'indagine del sito) e lo scavo (ma non le indagini archeologiche pre-costruzione) o la preparazione del sito o della struttura per uso o occupazione;
  • l'assemblaggio in loco di elementi prefabbricati per formare una struttura o lo smontaggio degli elementi prefabbricati che, immediatamente prima di tale smontaggio, formano una struttura;
  • la rimozione di una struttura o di qualsiasi prodotto o rifiuto derivante da demolizione o smantellamento o smontaggio (elementi prefabbricati);
  • l'installazione, la messa in servizio, la manutenzione, la riparazione o la rimozione di un impianto meccanico, elettrico, gas, aria compressa, idraulica, telecomunicazioni, computer o servizi analoghi che normalmente sono fissi all'interno di una struttura.

Non include: l'esplorazione o l'estrazione di risorse minerali, o attività preparatorie svolte in un luogo in cui tale esplorazione o estrazione è effettuata.

 

Notifica dei lavori ai sensi del CDM 2015

Un progetto è notificabile se i lavori di costruzione su un cantiere:

  • durano più di 30 giorni lavorativi e hanno più di 20 lavoratori contemporaneamente presenti in qualsiasi momento dell’esecuzione;
  • supera i 500 uomini/giorno.

Qualora un progetto sia notificabile, il cliente dovrà comunicarlo per iscritto all’Esecutivo (HSE) non appena possibile e prima della fase di costruzione.

La comunicazione deve contenere le indicazioni specificate nell'Allegato 1; essere chiaramente esposta in cantiere e scritta in modo comprensibile da qualsiasi lavoratore impegnato nella costruzione; se necessario, essere periodicamente aggiornata.

Quando un progetto di costruzione deve essere notificato, il Client deve presentare una notifica per iscritto all'autorità esecutiva competente (HSE, Office of Rail Regulation (ORR) o Ufficio per la regolamentazione nucleare (ONR).

Se un progetto di costruzione non è inizialmente notificabile, ma ci sono successivi cambiamenti al suo campo di applicazione, il cliente deve notificare al più presto (in corso d’opera) il lavoro all'autorità competente.

Il modo più semplice per informare le autorità competenti di un progetto (a HSE, ORR o ONR) è quello di utilizzare il modulo di notifica elettronico F10 all'indirizzo www.hse.gov.uk/forms/notification/f10.htm.

Il Committente deve assicurarsi che venga esposta una copia aggiornata della notifica in cantiere, che sia accessibile a tutti coloro che lavorano sul sito e scritta in una forma facilmente comprensibile. Il Committente può farlo o chiedere all’Affidataria o all’Impresa esecutrice di farlo.

 

Direttiva cantieri: i ruoli della sicurezza nella normativa britannica

Il regolamento CDM 2015 indica come responsabili della gestione della salute e della sicurezza un progetto di costruzione i seguenti referenti:

  • Client (Committente)
  • Principal Designer o Designer (Primo progettista o Progettista)
  • Principal Contractor o Contractor (Impresa affidataria nel caso di più imprese o impresa costruttrice)

 

Client (Committente)

Il Committente è un'organizzazione o un individuo per il quale viene realizzata l’opera. Il Committente ha la responsabilità globale della gestione efficace dell’opera ed è supportato dal Progettista Principale e dall’Affidataria durante le diverse fasi del progetto.

Anche in Inghilterra il Committente si assume la responsabilità che l’intero progetto sia configurato in modo corretto, garantendo controlli adeguati in materia di salute e sicurezza sul lavoro per tutti coloro che possono essere coinvolti.

La norma CDM 2015 differenzia i Committenti in commerciali e domestici definendo comunque il Client come colui per il quale viene eseguito un progetto di costruzione. I regolamenti si applicano a entrambe le tipologie.

  • Commercial Client (Cliente commerciale)

Un cliente commerciale è un'organizzazione o un individuo per il quale il progetto si realizza ovvero un’Azienda o un’Organizzazione.

  • Domestic Client (Cliente domestico)

Un cliente domestico è sostanzialmente un privato che effettua dei lavori nella propria casa, o nella casa di un membro della famiglia, senza che vi sia connessione con un business. Ad esempio, se il lavoro è eseguito all’interno di locali di proprietà ma ad uso commerciale, ad esempio un negozio, il cliente non è più considerato un cliente domestico.

Nel caso in cui il cliente è un privato sussistono delle semplificazioni con possibilità di trasferimento di parte dei compiti al Principal Designer e all’Affidataria.

In caso contrario (ovvero Commercial Client) il CDM 2015 si applica integralmente.

In generale, il Client ha l’obbligo di incaricare il prima possibile i progettisti (Designers) e il Principal Designer (colui che svolge la funzione di coordinatore in fase di progettazione), nonché l’Affidataria (Principal Contractor), e di fornire a questi informazioni utili alla pianificazione e organizzazione della sicurezza (Pre-construction information), secondo quanto previsto nella Regulation 4 (Obblighi del Committente in merito all’informazione).

 

Obblighi del Client nella pre-construction phase

La nuova Regulation 4 prevede alcuni obblighi per il Client che ne prevedono un coinvolgimento più operativo rispetto alla semplice fornitura di dati e informazioni previste dal precedente CDM 2007 tra cui a titolo esemplificativo:

  • l’obbligo di stabilire disposizioni che garantiscano la salute e la sicurezza durante l’esecuzione dei lavori;
  • la fornitura di tutti i servizi igienico sanitari;
  • la fornitura delle pre-construction informations.

Oltre agli obblighi indicati è necessario che il Committente si assicuri che:

  • il Contractor (impresa esecutrice) o il Principal Contractor (affidataria in caso di più imprese esecutrici) abbia provveduto a redigere il Construction Phase Plan (l’equivalente del PSC) prima dell’inizio dei la
  • il Principal Designer (primo progettista) abbia preparato l'health and safety file for the project, l’equivalente del fascicolo dell’opera.

 

Documento delle informazioni preventive (Pre-construction information)

Prima dell’inizio dei lavori il committente deve trasmettere al Principal Designer e all’impresa affidataria, un documento particolare, il Pre-construction information, in cui sono riportate informazioni specifiche relative alla sicurezza del sito oggetto dei lavori, sull’eventuale utilizzo di preesistenti luoghi di lavoro, sul tempo a disposizione per l’allestimento del cantiere, e sull’eventuale esistenza di un fascicolo tecnico pregresso.

 

Principal Designer o Designer

Nel CDM Regulations 2015 la denominazione coordinatore scompare, e la sua funzione viene attribuita al “Principal Designer” la cui modalità di incarico è definita al punto 5.

Un Principal Designer può essere un'organizzazione o un individuo che elabora il progetto di un’opera o di una costruzione, compresa la progettazione di opere temporanee.

Dove il progettista principale è un'organizzazione, questa deve avere la capacità organizzativa di per ricoprire il ruolo (Regulation 11).

Il progettista principale è di solito un'organizzazione mentre, su progetti più piccoli, può essere un individuo con:

  • una specifica conoscenza tecnica dell’opera da progettare e realizzare;
  • competenze adeguate per gestire e coordinare la fase di pre-costruzione, compresi i lavori di progettazione eseguiti dopo la costruz

Il progettista principale deve avere la capacità organizzativa per ricoprire il ruolo, nonché la competenza, la conoscenza e l'esperienza necessaria.

Il Principal Designer corrisponde, di fatto, al “primo progettista” nel gruppo dei progettisti e costituisce la posizione più importante dell’organizzazione. Nel testo del CDM 2015, viene confermata l’estrema importanza del precoce conferimento di incarico (rif. Regulation 5). Il progettista principale deve inoltre avere il controllo nella fase di pre-costruzione del progetto.

 

Nomina del Principal Designer

Il progettista principale deve essere nominato per iscritto dal Committente: questo ruolo può essere dato ad un altro progettista in qualsiasi momento. Il ruolo di Principal Designer può essere combinato con altre attività come la gestione del progetto.

 

Obblighi del Principal Designer

Sono indicati nelle Regulations 11 e 12, e sono molto simili a quelli che precedentemente erano attribuiti al coordinatore in fase di progettazione:

  • pianificare, gestire e monitorare la sicurezza prima dell’inizio dei lavori;
  • coordinare gli aspetti connessi alle problematiche di salute e sicurezza affinché il progetto, per quanto ragionevolmente attuabile, consenta l’eliminazione o la riduzione dei rischi per la salute e sicurezza;
  • valutare gli aspetti di progetto, tecnici e organizzativi, in relazione alle possibili interferenze tra le attività previste;
  • definire la durata dei lavori o delle singole fasi di lavoro.

Nello svolgere queste attività deve tenere conto dei principi generali di sicurezza previsti dalle normative vigenti e di eventuali precedenti piani di sicurezza o fascicoli dell’opera. Inoltre, durante questa fase si dovrà relazionare con l’impresa affidataria (principal contractor).

La Regulation 12 prevede infine che il Principal Designer provveda alla redazione dell’health and safety file (fascicolo dell’opera). Lo stesso principal designer ne curerà l’aggiornamento in corso d’opera, mentre l’affidataria dovrà fornire qualsiasi informazione utile al suo aggiornamento.

 

Competenze del Principal Designer

Un professionista o un team che svolge il ruolo del Principal Designer possono dimostrare le proprie competenze attraverso le abilitazioni più riconosciute quali:

  • IOSH training courses;
  • NEBOSH International Certificate in Construction Health and Safety.

Ci sono altri modi per dimostrare la conoscenza e la comprensione di Health and Safety che sono adatti a tutti i livelli di progetti, come ad esempio:

  • Registro ICE H & S;
  • Chartered IOSH;
  • Membro del II

Tuttavia, questa lista di equivalenze non è esaustiva, in quanto vi sono altri modi per dimostrare che la conoscenza e l'esperienza pregressa risultino equivalenti.

 

La scelta dei professionisti da parte del Client: requisiti e formazione

Il C.D.M. 2007 prevedeva per il Committente il divieto di incaricare il coordinatore, progettista e impresa, senza averne prima verificato le competenze (c.f.r. Regulation 4. “Competence”). Tale indicazione è presente in maniera diffusa all’interno dell’ordinamento britannico, non essendoci obblighi di formazione codificati. Tuttavia, nella nuova versione C.D.M. Regulations 2015 questo passaggio è totalmente scomparso e non ci sono riferimenti alle competenze.

In Gran Bretagna il coordinatore non è soggetto alla formazione obbligatoria e non esistono percorsi formativi fortemente consigliati (non sono inoltre presenti ordini professionali simili a quelli italiani). Esistono invece numerose istituzioni private, come ad esempio l’ICE (Institution of civil engineers), che sono garanti delle competenze dei propri associati, i quali si impegnano nella costante attività di aggiornamento professionale. Al fine di mantenere elevato il livello professionale dei propri iscritti, la stessa ICE ha istituito nel 2014 una forma di controllo sulla formazione volontaria. Tali istituzioni private forniscono al committente utili strumenti per la scelta del soggetto più adatto al quale affidare un incarico.

 

Principal Contractor

Il contraente principale ovvero l’Affidataria è l’Organizzazione che si occupa del controllo complessivo della costruzione in fase di esecuzione con l’ausilio di più Imprese.

 

Nomina del Principal Contractor

Viene nominato dal Client.

Di norma viene nominato un solo contraente principale per un progetto. Il contraente principale deve essere in grado di svolgere il ruolo e di possedere competenze, conoscenze ed esperienze, dipendenti dalla natura del lavoro e dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori.

 

Obblighi del Principal Contractor

Sono indicati nelle Regulations 12 e 13, e sono molto simili a quelli che anche precedentemente erano attribuiti al Principal Contractor:

  • redigere il construction phase plan prima dell’inizio dei lavori con il supporto del Principal Designer, in particolare per tutte le informazioni contenute nel pre-construction information (fornito dal Committente);
  • coordinare gli aspetti connessi alle problematiche di salute e sicurezza affinché i lavori, per quanto ragionevolmente attuabile, siano eseguiti eliminando o riducendo i rischi per la salute e sicurezza;
  • mettere in atto aspetti di progetto, tecnici e organizzativi, in modo da pianificare le fasi di lavoro in funzione delle possibili interferenze;
  • definire la durata dei lavori o delle singole fasi di lavoro necessarie per il completamento dell’opera.

 

Differenze fra CDM 2015 e CDM 2007

Con l’introduzione del CDM 2015, vi sono differenze rispetto al precedente testo che sono riassunte nelle note finali del documento stesso.

Da notare, tra le numerose modifiche:

  • il campo di applicazione esteso a tutti i committenti (anche domestici);
  • le maggiori responsabilità dei Committenti;
  • la scomparsa del ruolo del coordinatore, assunto dal principal designer;
  • l’obbligo per il committente di incaricare sempre principal designer e affidataria per ogni tipo di cantiere, anche non soggetto a notifica;
  • trasferimento al principal designer e all’affidataria di buona parte delle responsabilità del committente in caso di cantiere “domestico”.

In particolare, per quanto riguarda la funzione del coordinatore:

  • formalmente con il CDM 2015 il coordinatore scompare ma i suoi compiti vengono assunti, nella fase di progettazione dal “primo progettista” (principal designer) che si fa carico della salute e sicurezza nell’ambito della redazione del progetto.
  • Il principal designer assume un ruolo centrale nella gestione degli aspetti di salute e sicurezza, per tutta la fase che precede l’inizio dei lavori (pre-construction phase).
  • In fase di esecuzione viene confermato il principal contractor (l’affidataria) per svolgere il ruolo di coordinatore in fase di esecuzione.

 

Conclusioni

In base a quanto sopra illustrato, è possibile affermare che il tema della sicurezza cantieri in UK presenta molte analogie con il Titolo IV del D.Lgs. 81/08.

Tra le differenze principali la pubblicazione di linee guida applicative che semplificano l’interpretazione del testo di legge e la semplificazione delle incombenze nel caso in cui il committente sia un privato. Ci auguriamo che il nostro legislatore possa trarre spunti di miglioramento (nell’ottica di un necessario processo di semplificazione) dall’analisi dell’applicazione delle norme di sicurezza negli altri paesi europei.

Hai bisogno di supporto sui temi sopraindicati?

Safetyone Ingegneria Srl, grazie alla sua ventennale esperienza nel settore, è in grado di fornirti un servizio rapido, economico e professionale.

CONTATTACI ORA PER RICHIEDERE IL NOSTRO SUPPORTO